Home / Lavoro e Consulenza / Unire Cultura, Creatività e Sostenibilità? Torna il bando culturability

Unire Cultura, Creatività e Sostenibilità? Torna il bando culturability

Bando Culturability 2017

Un’idea di cultura come fattore di coesione e inclusione sociale, che favorisca l’accesso alla conoscenza e all’educazione da parte delle nuove generazioni e delle persone che ne sono state tradizionalmente escluse”. Sono queste parole il faro che illumina il percorso, intrapreso da circa 8 anni, da culturability, la piattaforma che promuove e supporta nuove idee di accessibilità culturale strettamente legata allo sviluppo del tessuto economico e del territorio, unendo la dedizione per la “cultura” alle potenzialità del “saper fare” in modo sostenibile (“capability”).

Ideata e sostenuta dalla Fondazione Unipolis, la fondazione d’impresa del Gruppo Unipol, culturability si è dapprima dedicata a progetti di valorizzazione culturale in territori segnati da difficoltà, pur se per motivi differenti, come L’Aquila, Palermo e Scampia, giusto per fare alcuni nomi. In seguito, a partire dal 2013, sono stati aperti i primi bandi, con sovvenzionamenti che, negli anni, hanno dato linfa a proposte riguardanti il “fare insieme in cooperativa”, “spazi d’innovazione sociale” e “rigenerare spazi da condividere”.

Bando Culturability 2017_Unipolis

La quarta edizione ha avuto ufficialmente avvio lo scorso 16 febbraio e, con il benestare del MIBACT, mette sul piatto 400.000 euro per “progetti culturali innovativi ad alto impatto sociale, che rigenerano e danno nuova vita a spazi, edifici, ex siti industriali, abbandonati o in fase di transizione”. Si tratta di un nuovo filone dell’iniziativa volta a “rigenerare spazi da condividere”, cui è possibile prendere parte fino a giovedì 13 aprile, iscrivendosi come organizzazioni no profit, imprese private che operano in campo culturale in nome della sostenibilità sociale e team informali con prevalenza di risorse under 35. In estate saranno selezionati 15 progetti, che prenderanno parte al percorso di formazione, mentre solo 5 saranno scelti dalla Commissione di Valutazione per ricevere 50 mila euro ciascuno e per proseguire sulla strada del mentoring. La quota rimanente sarà, invece, destinata alla crescita dei gruppi di lavoro e ai rimborsi spese per partecipare ai programmi di supporto.

Lo staff del bando #culturability4 è, inoltre, a disposizione per domande e richieste nel tour di incontri, comprendente le tappe di Palermo, Mestre, Firenze, Torino, Bari, Matera, Cagliari e Bologna.

Per ulteriori informazioni su culturability consigliamo di approfondire sul sito della piattaforma.

Comments

comments

Autore Giuseppe Leronni

Leggi anche

scuola

Poli per l’Infanzia: in arrivo 150 milioni di euro

150 milioni di euro di fondi Inail previsti dal D.lgs 65/2017 attuativo della Buona Scuola per …