Home / Cultura e Sociale / Solomon R. Guggenheim Museum, un museo al passo con i tempi: 200 libri d’arte disponibili in download gratuito

Solomon R. Guggenheim Museum, un museo al passo con i tempi: 200 libri d’arte disponibili in download gratuito

Il Solomon R. Guggenheim Museum è un museo di arte moderna e contemporanea, fondato nel 1937, con sede al numero 89 della Quinta Strada, a New York, negli Stati Uniti d’America.

Attualmente uno dei musei di arte contemporanea più famosi ed importanti del mondo, continua a realizzare efficacemente la missione per la quale è stato fondato, “promuovere, incoraggiare, educare all’arte e illuminare il pubblico”, attraverso iniziative del tutto al passo con i tempi. In particolare questi giorni è stata resa pubblica la notizia che sul sito ufficiale del museo sono stati resi disponibili più di 200 libri d’arte in download gratuito. Si tratta per lo più di libri dedicati alle esposizioni e alle mostre che si sono tenute nel corso degli anni, è possibile consultarli online oppure prenderne possesso con un semplice click. Se la cosa può essere di vostro interesse, ecco il link:  guggenheimmuseum.archive

Solomon R. Guggenheim Museum, esterno

La storia di questo museo è profondamente collegata a quella del suo fondatore, Solomon R. Guggenheim. Nato a Filadelfia, Pennsylvania nel 1861, dopo aver lavorato per l’azienda di famiglia,  a partire dal 1919, va in pensione e inizia a collezionare opere d’arte. Pian piano la sua collezione si arricchisce con importanti dipinti di artisti contemporanei, anche grazie alla sapiente consulenza della Baronessa Hilla Rebay, che lo accompagna nello studio di Vasily Kandinsky a Dessau, dove Solomon acquista numerosi dipinti e opere su carta dell’artista, del quale raccoglierà infine più di 150 opere.

Inizialmente le opere del magnate filantropo vengono esposte al pubblico sporadicamente nel suo appartamento privato presso il Plaza Hotel di New York, nel 1937 nasce la Fondazione Solomon R. Guggenheim con lo scopo di “promuovere, incoraggiare, educare all’arte e illuminare il pubblico”. Costituitasi presso il Consiglio governativo dello Stato di New York, alla Fondazione è concessa la gestione di uno o più musei. Solomon viene eletto primo Presidente della Fondazione, mentre Hilla Rebay ne è nominata curatrice.

Originariamente denominato Museo della pittura non-oggettiva (Museum of Non-Objective Painting), apre in spazi presi in affitto al n°24 della 54ª Strada Est, nel 1943 Solomon e Hilla incaricano Frank Lloyd Wright di progettare una struttura permanente che ospiti la collezione. Ultimo grande lavoro di uno degli architetti più influenti del XX secolo, il caratteristico edificio catturò subito l’attenzione dei critici architettonici, ed è ancora universalmente riconosciuto come uno dei capolavori dell’architettura contemporanea.

Solomon R. Guggenheim Museum
Il Solomon R. Guggenheim Museum si pone come un ardito edificio  a forma di spirale capovolta con le sembianze di uno Ziggurat rovesciato, tanto che lo stesso Wright la denominò ironicamente Taruggiz”, dalla strada assomiglia a un nastro bianco che si avvolge attorno a un cilindro, osteggiando i caratteristici grattacieli di Manhattan che lo circondano.

Il percorso espositivo segue le curve della spirale dal piano terra fino alla cima dell’edificio, scelta spesso criticata perché risulta particolarmente difficile appendere le opere lungo i muri né piatti né verticali della spirale, non sufficientemente illuminata dalla grande vetrata centrale.

Solomon R. Guggenheim Museum spirale

Al di là delle abituali critiche che si possono muovere nei confronti di un museo la cui architettura è essa stessa opera d’arte, va dato merito a questa istituzione di essere riuscita a rimanere una realtà all’avanguardia.

Comments

comments

Autore Milena Mele

Leggi anche

logo circus aut out

Circus Aut Out, il progetto circense che valorizza le abilità senza distinzioni

Circus Aut Out è un progetto nato dalla collaborazione fra la Casa di Ventignano, centro diurno per …