Home / Cultura e Sociale / RisorgiMarche, il Festival di solidarietà per la rinascita delle comunità colpite dal sisma

RisorgiMarche, il Festival di solidarietà per la rinascita delle comunità colpite dal sisma

0001

I tragici fatti legati al sisma che hanno colpito con violenza inaudita l’Italia Centrale e in particolare un vasto territorio della Regione Marche, oltre ad aver arrecato lutti, rovine, dissesti, lacerato comunità locali, hanno azzerato, di fatto, l’economia dei territori colpiti.

Gli effetti negativi di tale situazione, indirettamente e in modo generalizzato, si sono abbattuti pesantemente sull’intera regione, e in modo nefasto sul secondo volano di sviluppo economico locale, quello legato al turismo, alla cultura, ai luoghi e al territorio in una stagione particolarmente felice per il turismo anche straniero: tra gennaio e agosto 2016 i viaggiatori stranieri nelle Marche erano infatti saliti a quota 945.000, quasi il doppio dell’anno precedente (Fonte Banca d’Italia).

La Regione Marche si propone pertanto di “ricostruire il proprio futuro da subito, per ridare fiducia e speranza ai territori”, sfruttando la leva della crescita potente della domanda di cultura e di turismo.

Per questo motivo la Regione ha promosso subito dopo il sisma nei media nazionali una nuova campagna di comunicazione ViviAmo le Marche che ha in Neri Marcorè uno dei venticinque testimonial. Lo stesso Marcorè è il protagonista del fortunato spot del 2014 Le Marche non ti abbandonano mai, rimandato in onda per le festività natalizie 2016/2017. Ora la Regione sostiene RisorgiMarche, il Festival ideato e promosso da Neri Marcorè con il coinvolgimento di straordinari autori e interpreti della musica italiana. Un Festival itinerante che tocca luoghi della montagna marchigiana, tra boschi e borghi, alla scoperta di territori e comunità colpite dalla violenza della natura ma consapevoli che il loro futuro risiede all’ombra dell’Appennino e dei Monti Sibillini e della loro storia e cultura millenaria.

Contemporaneamente ai concerti di RisorgiMarche la Regione è attiva per promuovere e sostenere grandi eventi diffusi. È convinzione unanime infatti che le opere d’arte debbano restare dopo il sisma nei territori di origine e rimanere nei depositi attrezzati il tempo strettamente necessario per il loro restauro. È opinione generale che la ripresa dei territori debba ripartire proprio dall’arte e dalla cultura, che è quanto di più prezioso possiedano le comunità colpite dal sisma, oltre a essere l’elemento identitario fondante e rappresentativo della storia delle comunità e dei territori stessi. Sulla scia della mostra Capolavori Sibillini di Osimo che valorizza il patrimonio culturale dei musei colpiti dal sisma della Rete museale dei Monti Sibillini, sono in corso di programmazione cicli di mostre tematiche. Le mostre, realizzate in luoghi tradizionalmente dedicati a esposizioni importanti e quindi immediatamente riconoscibili e di sicuro richiamo, faranno parte di un’unica offerta culturale integrata ed hanno lo scopo di valorizzare il patrimonio culturale e al contempo di promuovere il territorio regionale, con particolare attenzione a quello colpito dagli eventi sismici.

Per conoscere il programma dei concerti, basta cliccare qui.

Comments

comments

Autore La Redazione

Leggi anche

News Bonus Pubblicità

Bonus Pubblicità 2018: esteso anche ai giornali online

Un’importante occasione per i Professionisti e le Imprese è fornita dal Bonus Pubblicità 2018. Si tratta …