Home / Lavoro e Consulenza / Record per l’export italiano del vino

Record per l’export italiano del vino

cork-738603_960_720

Crescono i numeri del vino, tanto che l’amato “nettare degli dei” raggiunge un nuovo record per le esportazioni italiane. Parliamo di 5,6 miliardi di euro, nel 2016, con un incremento del 4,3% sul 2015, che risulta inferiore, però, rispetto a quello del 2015 sul 2014 (+5,3%). A farla da padrone i vini spumanti, con un valore di quasi 1,2 miliardi di euro (+21,4%) e un volume scambiato pari a circa 3,35 milioni di ettolitri (+19,9%). Il vero protagonista di questo successo è il Prosecco, la cui richiesta vede un incremento del 23,9% a volume (quasi 2,3 milioni di ettolitri) e del 32,3% a valore (circa 885 milioni di euro).

TTY0N32ZWR

Sono questi i dati raccolti e rilasciati, il 15 marzo 2017, dall’Osservatorio del Vino. Tali informazioni sono state elaborate su base Istat da Ismea, partner dell’Osservatorio. Si conferma, quindi, il trend positivo che lo stesso Osservatorio aveva preannunciato negli scorsi mesi. Un successo sul quale, però, occorre lavorare, perché se è vero che il prosecco vede un grande slancio, i dati relativi ai vini fermi in bottiglia non sono esaltanti. Si registra, infatti, un -4,5% fatto dalle consegne oltre frontiera in questo segmento. Vi è la necessità, come dichiarato da Antonio Rallo, presidente dell’ “Osservatorio del Vino”, di mettere in atto strategie per spingere gli altri vini italiani sugli scenari internazionali. Un primo, importante passaggio, riguarda l’attuazione dei progetti di promozione e comunicazione per lo sviluppo delle nostre etichette, puntando a validi sbocchi commerciali, come quello statunitense e cinese. Gli USA sono, infatti, il primo mercato estero per i nostri vini, mentre tra i consumatori cinesi vediamo una crescita a valore del 13,8% (101 milioni di euro) e a volume dell’11,4% (299mila ettolitri). Superare le difficoltà e incrementare maggiormente le vendite per un posizionamento migliore sono gli obiettivi, ai quali la sinergia tra Unione Italiana Vini, l’ICE (Istituto nazionale per il commercio estero) e lo stesso Osservatorio stanno lavorando.

Comments

comments

Autore Daniele Attivissimo

Leggi anche

scuola

Poli per l’Infanzia: in arrivo 150 milioni di euro

150 milioni di euro di fondi Inail previsti dal D.lgs 65/2017 attuativo della Buona Scuola per …