Home / Imprese e Professionisti / Il Buon Pane di Vita: qualità e passione

Il Buon Pane di Vita: qualità e passione

PanediVita2
Leonardo Digiorgio – panettiere e proprietario de “Il Buon Pane di Vita”

Quando il lavoro si intreccia con l’intera esperienza di vita, tutto acquista un sapore diverso. È questa la storia di Leonardo Emanuele Digiorgio che ha scelto di rendere la sua attività “Il Buon Pane di Vita”, una vera e propria bottega d’arte della panificazionedove è artigiano di prodotti da forno di qualità.

Utilizzo esclusivo di grani biologici e farine poco raffinate, una lenta lievitazione naturale ottenuta con lievito madre e prodotti dolciari senza additivi, rappresentano l’aspetto centrale di una scelta coraggiosa, che quotidianamente deve fare i conti con le esigenze di una clientela sempre più abituata alla perfezione estetica del confezionato e all’accessibilità economica del prodotto.

« Cerco di lavorare come ho imparato da piccolo – ci spiega Leonardo – quando questi escamotage non esistevano e non ci si preoccupava se il pane fosse un po’ più duro, un po’ più alto o più basso, ma si era sempre certi della sua provenienza, avendo reale garanzia delle materie prime utilizzate. Il grano che avevamo tanti anni fa c’è, ma va ricercato».

PanediVita5La sua, è una storia che parte da lontano, oltre 50 anni fa, da una vocazione autentica che Leonardo ha riconosciuto in suo nonno e che ha poi intravisto in sé, a più riprese nella vita, fino a cedervi scegliendo quindi di farla divenire il suo lavoro.

«Ho ricordi di me piccolissimo che, accanto a mio nonno, imparavo ad impastare il pane, ad infornarlo, a preparare taralli e biscotti. Fino all’ età di diciotto anni, l’ho affiancato e anche aiutato in un mestiere che comporta fatica e sacrifici spesso dimenticati: sveglia nel cuore della notte, polsi dolenti al mattino, caldo del forno nelle ore d’estate in cui tutti vanno alla ricerca di refrigerio. L’anno di militare mi ha per la prima volta allontanato dal paese e dalla vita di panettiere. È successo ancora quando ho voluto provare esperienze lavorative diverse, come quella di pochi mesi nella grande azienda Natuzzi (ndr. Divani e Divani) che ho volontariamente scelto di lasciare: non ho resistito, mi mancava troppo il contatto con la gente e le fragranze dei prodotti appena sfornati, mi mancava la mia vera vita».

Così, Leonardo ha deciso di aprire la sua attività e ricalcare le orme del suo avo:

«È a lui che devo tutti i segreti del mestiere – ci rivela – e, tra questi, quello più importante: lavorare con il cuore e con semplicità. Ogni scelta quotidiana, ogni preparazione, la faccio con questa consapevolezza e con questi due “ingredienti” speciali».

IlBuonPanediVita

Nella sua piccola panetteria di Santeramo in Colle (provincia di Bari), Leonardo è factotum: si occupa della selezione delle farine a kilometro 0, della produzione e della vendita, ottimizzando tempistiche e impegni, aiutato saltuariamente anche da sua figlia e affrontando ogni fatica, personale e professionale, con grande fede e  serenità, come lui stesso ci spiega parlando del nome della sua attività:

 «Vita è il nome di mia moglie, di cui mi prendo cura da molti anni, ma è anche il senso nascosto nel mio lavoro: la passione con cui lavoro, sono testimonianza di una vita che voglio vivere appieno; la qualità dei prodotti, invece, è un’occasione per ricordare ai miei clienti che sto offrendo loro qualcosa di veramente salutare, che faccia bene. Non tutti riescono a comprenderlo, ma chi ci riesce, apprezza moltissimo i miei sforzi».

Leonardo non nasconde le difficoltà di sopravvivere al mercato, ma con fiducia lascia che la sua storia aziendale possa essere una testimonianza di alternativa possibile che punta sulla qualità delle materie prime, sulla priorità della salute, sulla passione nel lavoro, sulla Vita, appunto.

Comments

comments

Autore Rosa Angela Silletti

Leggi anche

Bari_Plenaria (3)

Successo per Qlik Sense Tour 2017 – Dai voce ai tuoi dati

Prosegue, con successo, il “Qlik Sense Tour Italia 2017 – Dai voce ai tuoi dati”, …