Home / Cultura e Sociale / Il corso di fotografia di Harvard disponibile gratuitamente sul web

Il corso di fotografia di Harvard disponibile gratuitamente sul web

Image © Harvard GSD
Image © Harvard GSD

La diffusione di apparecchi fotografici digitali a basso prezzo e di smartphone con comparti grafici avanzati, accompagnata all’esplosione dei social e dell’instant messaging, ha allargato in maniera esponenziale il numero dei fotoamatori e del loro pubblico. Nell’ultimo decennio siamo stati sommersi da milioni di fotografie, spesso scattate senza alcun criterio logico e a dispetto delle più elementari regole tecniche e di composizione. In un’epoca dominata dall’illusione che avere un cellulare in tasca significa “poter far tutto”, un salutare ritorno ai fondamentali non farebbe certo male. Se si escludono i canali classici dei corsi fotografici “fisici”, sono però relativamente poche le fonti online davvero accreditate e facilmente accessibili.

Fotografi in erba e appassionati, oggi non avete più scuse per fare errori grossolani: l’università di Harvard, una delle istituzioni più prestigiose al mondo, ha reso liberamente consultabile online il proprio corso di fotografia digitale. L’intero corso è stato caricato sulla piattaforma Alison e messo a disposizione di qualsiasi internauta che possa effettuare il login (anche tramite gli account social). Il corso si compone di dodici moduli, più un tredicesimo necessario per testare le conoscenze dello studente al termine del percorso didattico. Per completarlo il sito indica che servono dalle 10 alle 15 ore, una media approssimativa quindi di circa 1 ora a modulo, le lezioni sono pubblicate con audio e video in alta qualità.

harvardcoursefreafeat-800x420

Gli argomenti trattati, disponibili in lingua inglese, spaziano dalle basi della composizione e della gestione della luce, fino alla scelta delle ottiche e alla lettura dell’istogramma, passando per l’utilizzo dei principali software di fotoritocco. È proprio qui l’unica pecca del progetto: il corso è decisamente datato, risale infatti al 2009, un’eternità nel mondo dell’informatica e un lasso di tempo troppo ampio per non rendere obsoleti i riferimenti ai software contenuti nelle lezioni. Poco male: le basi teoriche della fotografia restano valide nei secoli dei secoli, e un ripassino ad hoc su tecnica e composizione fotografica può fare la differenza anche nel 2017.

Harvard è solo l’ultima istituzione in ordine di tempo a diffondere gratuitamente online parti del proprio programma di studi. Già in passato avevano percorso questa strada altre storiche realtà universitarie statunitensi, come Yale, UCLA e Princeton, ma lo sforzo di Harvard è il primo in campo umanistico/artistico, in un panorama dominato dagli studi scientifici.

Ottime le recensioni, al momento sono già oltre 600 mila gli studenti online che hanno completato il corso e la valutazione è di 4 stelle su 5 .

Schermata 2017-02-05 a 20.57.14

“Sei tu che fai le foto, non la fotocamera.”  (cit. Marco Scataglini)

Comments

comments

Autore Domenico Donvito

Amante dello sport e della fotografia.

Leggi anche

logo circus aut out

Circus Aut Out, il progetto circense che valorizza le abilità senza distinzioni

Circus Aut Out è un progetto nato dalla collaborazione fra la Casa di Ventignano, centro diurno per …