Home / Cultura e Sociale / Cinecittà World, il biglietto si acquista riciclando la plastica

Cinecittà World, il biglietto si acquista riciclando la plastica

Cinecittà World - Giornata della Terra

Oggi e domani, 21 e 22 aprile 2017, il divertimento si acquista in bottiglie di plastica. Per la prima volta, infatti, è possibile accedere ad un Parco Divertimenti comprando il biglietto di ingresso con bottiglie di plastica usate. L’interessante iniziativa riguarda Cinecittà World, il Parco di Roma dedicato al Cinema e alla TV, in occasione della Giornata mondiale della Terra.

Prevista per il 22 aprile, tale occasione celebrativa è stata istituita nel 1969 dall’UNESCO nel corso della conferenza tenutasi a San Francisco. Come si può facilmente intuire l’obiettivo è quello di riflettere, ma non solo, per la salvaguardia del nostro Pianeta.

Il Parco romano dedicato al cinema e alla TV ha scelto di dare il suo apporto in diverse modalità. In primis, lo fa collocando all’ingresso l’eco-compattatore Greeny, fornito da Eurven, realtà specializzata nella ricerca, progettazione e produzione di sistemi per la riduzione del volume dei rifiuti. Ogni bottiglia inserita nell’eco-compattatore vale 50 centesimi: è, quindi, possibile inserirne tante quante sono necessarie per il raggiungimento del costo del biglietto. Le bottiglie raccolte saranno destinate al riciclo meccanico. Un’iniziativa lodevole che intende sensibilizzare tutte le fasce d’età rispetto ai temi del riciclo e del rispetto dell’ambiente. L’impegno di Cinecittà World non finisce qui: in occasione della Earth Day Italia, inaugura la nuova area “MagicaMente Plastica” realizzata in collaborazione con Corepla–il Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica.

Un vero e proprio percorso “edutainment” rivolto alle scuole per raccontare ai bambini e agli studenti tutti gli utilizzi della plastica, dal riciclo alle differenti trasformazioni, attraverso la magia. Una metafora utile e calzante, se si pensa che la plastica è a tutti gli effetti un materiale che, se correttamente raccolto e riciclato, capace di “tornare in vita” sotto nuove forme. I visitatori potranno, inoltre, scoprire Junker, l’app dedicata alla raccolta differenziata che permette di scansionare il codice a barre di un prodotto. È la stessa applicazione a riconoscere le materie prime e indicare all’utente in quali bidoni e come gettarle. Junker prevede anche un gioco, finalizzato a insegnare, attraverso il divertimento e l’aspetto ludico, la differenziata.
Attraverso un semplice gesto che fa bene all’ambiente è, quindi, possibile entrare nel fantastico mondo del cinema, dall’Antica Roma al Far West, passando per le avventure di Indiana Jones.

Comments

comments

Autore Nadia Pavoncelli

Appassionata di musica e filosofia.

Leggi anche

OlivieroToscani - HappyMagazine

“Cibo per la Mente”: Oliviero Toscani e Andrea Lorini protagonisti della prima giornata

“La creatività è il coraggio di rischiare qualcosa che tutti pensano sia impossibile”. Questa frase, …